OPERAZIONE RISPARMIO

Un LED è un diodo costituito da una giunzione di semiconduttore (silicio) opportunamente
drogato, che emette fotoni (quindi luce) quando è attraversato da una corrente. La qualità
del semiconduttore è uno dei fattori che determinano l’efficienza dei LED.
I primi LED erano disponibili solo nel colore rosso, e a questi fecero seguito quelli gialli e
verdi. Dato che avevano un basso livello di emissione, furono utilizzati esclusivamente come luci-spia. La tecnologia LED si propone innanzitutto nel settore restauro per la QUALITA’ della luce. Ci sono però molti altri vantaggi (che per esempio sono stati sfruttati per la retroilluminazione dei display dei televisori LCD o nei telefoni cellulari di ultima generazione), quali:

  • Bassissimo consumo energetico
  • Sicurezza dovuta al bassissimo voltaggio
  • Lunghissimo tempo di vita (fino a 100.000 ore per il LED di alta qualità = 11 anni di utilizzo continuo), e quindi ridotta manutenzione (un risparmio indiretto).
  • Piccole dimensioni e leggerezza.
  • Alta efficienza luminosa rispetto alle lampade ad incandescenza e alogene.
  • Basso impatto ambientale (niente mercurio).
  • Ampio range di temperatura di funzionamento (da -40C a + 90°C).

I punti di forza che interessano il nostro settore, oltre a quello della qualità che andremo ad
analizzare più sotto, sono:

  • Assenza di radiazioni UV (non si stancano gli occhi e non si degradano gli strati pittorici).
  • Assenza di radiazioni IR (non si scaldano le superfici illuminate).
  • Resistenza a shock e vibrazioni (dovuta all’assenza di filamenti incandescenti).